Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Cooperazione culturale

 

Cooperazione culturale

 

Il 14 marzo 1952 è stato firmato a Roma l’Accordo Culturale tra la Repubblica Italiana e la Repubblica Austriaca per sviluppare gli scambi nel campo culturale tra i due Paesi.

Questo accordo di collaborazione bilaterale è stato voluto per rafforzare i legami di amicizia tra i due paesi e per promuovere la comprensione e la conoscenza reciproche mediante lo sviluppo delle relazioni culturali.

Si tratta di iniziative congiunte nei settori dell’educazione, della cultura e della scienza da realizzare nel quadro di una collaborazione bilaterale e in ambito europeo sempre più intensa. Fissa le azioni specifiche per: la diffusione della lingua e della cultura e la cooperazione nel settore dell’istruzione; le borse di studio; la cooperazione nel settore universitario; il riconoscimento dei titoli di studio; le attività culturali e artistiche; la collaborazione nel settore sportivo e giovanile; ecc. Il compito di promuovere la cultura italiana in Austria ricade principalmente sull'Istituto italiano di cultura di Vienna.

Le disposizioni generali attualmente in vigore, sono state fissate nel XVI Programma esecutivo di collaborazione culturale italo-austriaco, firmato a Vienna in data 9 gennaio 2012, ancora vigente ad oggi dopo alcune proroghe. Sono al momento in corso le trattative di rito per il suo rinnovo.

Testo integrale del Programma esecutivo (dimensioni file circa 3MB)



L'ISTITUTO ITALIANO DI CULTURA

L'Istituto Italiano di Cultura di Vienna opera secondo strategie condivise con l'Ambasciata al fine di promuovere

  • l'Italia in quanto centro di produzione e diffusione culturale dai secoli passati sino ai nostri giorni;
  • la conoscenza del paesaggio italiano come struttura composita e insieme organico di risorse naturali e beni culturali materiali e immateriali;
  • la conoscenza di tradizioni e saperi italiani nell'ambito della conservazione e valorizzazione del patrimonio culturale;
  • l'Italia che progetta e crea valori culturali e crescita economica per il futuro.


A tal fine l'Istituto

  • organizza eventi nei settori arti figurative, musica, letteratura, cinema, teatro e danza, così come negli ambiti della moda, del design, dell'architettura e delle scienze naturali;
    Tra le cooperazioni recenti di particolare rilievo con Istituzioni viennesi vanno citati gli eventi collaterali alla grande mostra Caravaggio & Bernini insieme al Kunsthistorisches Museum (ottobre 2019-gennaio 2020) e il programma di eventi a margine della mostra Groteske Komödie Lodovico Ottavio Burnacini insieme al Theatermuseum (ottobre 2020-aprile 2021).
  • adotta numerose iniziative nell'ambito della promozione dell'italiano attraverso
    - la sezione del suo sito web "Risorse per il vostro italiano"
    - il sostegno o la coorganizzazione di seminari di formazione per insegnanti
    - incentivi offerti - di concerto con l'Ufficio scolastico della Città di Vienna e con scuole di italiano per stranieri in Italia - ai più meritevoli alunni che studiano l'italiano nelle scuole viennesi
  • offre al pubblico l'accesso ad oltre 23.000 beni librari, CD e DVD attraverso la propria biblioteca/mediateca

Sito web: www.iicvienna.esteri.it 

 

LA SOCIETA' DANTE ALIGHIERI

La Società Dante Alighieri fu fondata in Italia nel 1889 da un gruppo di intellettuali guidati dal poeta Giosuè Carducci. Da allora, l’impegno di “Tutelare e diffondere la lingua e la cultura italiana nel mondo” viene portato avanti da più di 500 comitati nel mondo, di cui 11 in Austria (Amstetten, Eisenstadt, Feldkirch, Graz, Innsbruck, Klagenfurt, Linz, Salzburg, Spittal/Drau, Vienna, Villaco)La Società Dante Alighieri è presente a Vienna dal 1922, organizza corsi di lingua, incontri, conferenze, presentazioni di libri, viaggi e soggiorni in Italia, è sede di esami e distribuisce premi e borse di studio.

Siti web: vedi link a destra 

 


39