Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Avviso esplorativo per manifestazione di interesse per l’offerta di sponsorizzazioni finalizzate alla manutenzione di mobili, nonché di arredi e dotazioni di Palazzo Metternich, sede dell'Ambasciata d'Italia in Vienna

Data:

19/01/2016


Avviso esplorativo per manifestazione di interesse per l’offerta di sponsorizzazioni finalizzate alla manutenzione di mobili, nonché di arredi e dotazioni di Palazzo Metternich, sede dell'Ambasciata d'Italia in Vienna

L’Ambasciata d’Italia, nell’ambito della promozione del Made in Italy e della valorizzazione delle eccellenze italiane, intende acquisire manifestazioni di interesse per l’offerta di sponsorizzazioni finalizzate alla manutenzione di mobili, nonché di arredi e dotazioni di Palazzo Metternich, sede dell’Ambasciata d’Italia a Vienna.

Il presente avviso, volto esclusivamente alla ricezione di manifestazioni d’interesse per favorire la partecipazione e consultazione del maggior numero di operatori economici potenzialmente interessati, non è in alcun modo vincolante per questa Ambasciata che si riserva di individuare, successivamente, il numero dei soggetti idonei ai quali sarà inviata la lettera di invito a presentare la propria offerta, nel rispetto dei principi di trasparenza, rotazione e parità di trattamento.

Questa Ambasciata si riserva, inoltre, a proprio insindacabile giudizio di non procedere al successivo affidamento della sponsorizzazione. Le manifestazioni di interesse presentate, hanno il solo scopo di comunicare la disponibilità ad essere invitati a presentare offerte.

Descrizione e finalità della sponsorizzazione:
L’Ambasciata offre agli operatori economici interessati, nell’ambito delle proprie iniziative e attività, la possibilità di promuovere la propria immagine, ragione sociale o altri elementi distintivi, in occasione di eventi e in appositi e predefiniti spazi pubblicitari, a fronte della manutenzione di mobili, nonché di arredi e dotazioni di Palazzo Metternich.

Contratto di sponsorizzazione
La gestione della sponsorizzazione sarà regolata fra le parti mediante sottoscrizione di un apposito contratto.

Soggetti ammessi alla manifestazione d’interesse:
Possono manifestare interesse gli operatori economici che non si trovino in alcuna delle situazioni che ne precludono la partecipazione di cui all’art. 38 del dlgs 163/200 e all’art. 45 della direttiva 2004/18/ce del Parlamento europeo e del Consiglio del 31 marzo 2004,relativa al coordinamento delle procedure di aggiudicazione degli appalti pubblici di lavori, di forniture e di servizi. Gli operatori economici devono essere in possesso dei requisiti di capacità previsti dall’art. 46 della citata direttiva in merito all’abilitazione dell’esercizio dell’attività professionale. Non è ammessa la partecipazione di operatori economici nei confronti dei quali sussistano le cause di divieto, decadenza o di sospensione di cui all’art. 67 del d.lgs. 6 settembre 2011, n. 159 o  le condizioni di cui all’art. 53, comma 16-ter, del d.lgs. del 2001, n. 165 o che siano incorsi, ai sensi della normativa vigente, in ulteriori divieti a contrattare con la pubblica amministrazione.
Termini per la presentazione della manifestazione di interesse:
I soggetti interessati ad essere contattati, sono invitati a trasmettere una propria manifestazione di interesse al seguente indirizzo: Ambasciata d’Italia, 1030 Vienna, Rennweg 27 oppure all’indirizzo email: amm.vienna@esteri.it. entro e non oltre il 26.02.2016.
Nella manifestazione di interesse dovrà essere riportato ogni elemento utile per identificare il soggetto, con specifica indicazione del settore di attività di competenza, l’indirizzo, il numero di telefono, email e fax.
In caso di manifestazione di interesse ritenuta meritevole di approfondimento, i soggetti verranno contattati con apposita comunicazione.
L’Ambasciata non inviterà, a suo esclusivo giudizio, i soggetti le cui attività possano costituire fonte di danno o pregiudizio  – anche potenziali – alla propria immagine e attività.

Si precisa, infine, che ai sensi dell’art. 43 della legge 449/1997, le sponsorizzazioni devono essere dirette al perseguimento di interessi pubblici e devono escludere forme di conflitto di interesse tra l’attività pubblica e quella privata e devono comportare risparmi di spesa.


363