Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Elezioni dei membri del Parlamento europeo 2019 - informazioni per gli elettori italiani in Austria

Data:

19/02/2019


Elezioni dei membri del Parlamento europeo 2019 - informazioni per gli elettori italiani in Austria

Elezione dei membri del Parlamento europeo 2019

In occasione delle elezioni per il rinnovo del Parlamento europeo, che si svolgeranno in tutti i Paesi membri dell’Unione Europea nel periodo compreso tra giovedì 23 e domenica 26 maggio 2019, i cittadini italiani residenti in Austria possono scegliere di votare per i rappresentanti austriaci oppure, in alternativa, per i rappresentanti italiani.

Voto per i rappresentanti austriaci al Parlamento europeo
Il cittadino italiano che intende votare per i membri del Parlamento europeo spettanti all’Austria deve presentare apposita domanda di iscrizione presso il Comune di residenza austriaco entro e non oltre il 12 marzo 2019. Una volta esercitata l’opzione rimarrà valida anche in occasione delle prossime tornate elettorali europee (2024, 2029), a condizione che l’elettore sia ancora residente in Austria. A tale proposito, a chi avesse già votato per le elezioni europee in Austria, si suggerisce di controllare di non aver già esercitato l’opzione per votare per i candidati In Austria ed eventualmente revocarla qualora si intenda votare per i candidati italiani al Parlamento europeo.

Per maggiori informazioni si prega di consultare l’apposita pagina web del competente Ministero dell’Interno austriaco al link:
https://www.bmi.gv.at/412/Europawahlen/Informationen_fuer_nicht_oesterreichische_Unionsbuerger_innen.aspx


Voto per i rappresentanti italiani al Parlamento europeo presso le sezioni elettorali istituite in Austria
I cittadini italiani che sono permanentemente residenti in Austria e iscritti all’AIRE (Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero) e che non hanno optato per il voto a favore dei candidati locali saranno ammessi al voto per i candidati italiani senza necessità di presentare alcuna dichiarazione.

> ELEZIONI EUROPEE 2019 - INFO IN SINTESI

Anche coloro che si trovano temporaneamente in Austria per motivi di studio o di lavoro, nonché i familiari conviventi, possono votare in Austria presso le sezioni elettorali istituite dall’Ambasciata d’Italia a Vienna per i rappresentanti italiani presentando entro il 7 marzo 2019, per il tramite della Cancelleria Consolare dell’Ambasciata d’Italia a Vienna apposita domanda diretta al Sindaco del Comune nelle cui liste elettorali sono iscritti. Si ricorda che il termine del 7 marzo 2019 è tassativo e non derogabile: oltre tale data le domande non potranno essere accolte e gli elettori temporaneamente all’estero per motivi di lavoro o studio potranno esercitare il loro diritto di voto solo in Italia (art. 3 comma 6 DL 408/1994), oppure nel Paese di abituale residenza UE se iscritti all’AIRE.

Si informa che la stessa procedura e la stessa tempista è prevista per gli elettori che si trovino temporaneamente in Austria alla data del voto e che siano iscritti Aire in altro Paese.

> ELEZIONI EUROPEE 2019 - ELETTORI TEMPORANEI


Chi rientra nelle categorie di cui sopra riceverà a casa, da parte del Ministero dell'Interno italiano, il certificato elettorale con l’indicazione della sezione presso la quale votare, della data e dell’orario delle votazioni (Verranno istituiti seggi nelle seguenti città: Bregenz, Innsbruck, Klagenfurt, Linz, Salisburgo e Vienna). Il certificato elettorale verrà inviato entro il quindicesimo giorno dalla data delle votazioni in Italia (26 maggio), verrà quindi inviato al più tardi l´11 maggio 2019.

L’elettore riceverà il certificato elettorale all’indirizzo di residenza registrato presso la Cancelleria Consolare dell’Ambasciata d’Italia a Vienna. Si ricorda che è onere del cittadino mantenere aggiornata la Cancelleria Consolare di Vienna circa il proprio indirizzo di residenza. In caso di variazione del proprio indirizzo di residenza, si prega voler aggiornare immediatamente la propria posizione anagrafica presentando copia del nuovo certificato di residenza principale in Austria per tutti i componenti del nucleo familiare personalmente allo sportello della Cancelleria Consolare negli orari di apertura o inviandolo per e-mail ad anagrafe.vienna@esteri.it. Per tutte le informazioni, visionare il seguente link: AIRE.

In caso di mancata ricezione l’elettore potrà contattare la Cancelleria Consolare dell’Ambasciata d’Italia a Vienna (vienna.elettorale@esteri.it) per verificare la propria posizione. A partire dal 13 maggio 2019 sarà possibile richiedere il certificato sostitutivo.

Indirizzi e orari di apertura dei seggi istituiti in Austria (l'elettore dovrà recarsi presso il seggio indicato sul proprio certificato elettorale):

Bregenz: Veranstaltungsraum Vis a Vis, Sägergasse 2, 6900 Bregenz (orari di apertura: ven 24 maggio dalle ore 17:00 alle ore 22:00, sab 25 maggio dalle ore 7:00 alle ore 16:00)

Innsbruck: Consolato Onorario, Arkadenhof, Maria-Theresien-Straße 34, 6020 Innsbruck (orari di apertura: ven 24 maggio dalle ore 17:00 alle ore 22:00, sab 25 maggio dalle ore 7:00 alle ore 16:00)

Klagenfurt: Consolato Onorario, St. Veiter Ring 1a/III, 9020 Klagenfurt (orari di apertura: ven 24 maggio dalle ore 17:00 alle ore 22:00, sab 25 maggio dalle ore 7:00 alle ore 16:00)

Linz: HBLA für Künstlerische Gestaltung, Garnisongasse 25, 4020 Linz (orari di apertura: ven 24 maggio dalle ore 17:00 alle ore 22:00, sab 25 maggio dalle ore 7:00 alle ore 16:00)

Salisburgo: Consolato Onorario, Rupertgasse 24, 5020 Salisburgo (orari di apertura: ven 24 maggio dalle ore 17:00 alle ore 22:00, sab 25 maggio dalle ore 7:00 alle ore 16:00)

Vienna: Istituto Italiano di Cultura, Ungargasse 43a, 1030 Vienna (orari di apertura: ven 24 maggio dalle ore 17:00 alle ore 22:00, sab 25 maggio dalle ore 7:00 alle ore 18:00)

 


Voto in Italia
Gli elettori italiani residenti in Austria ed iscritti all’Aire che invece desiderano votare in Italia pur essendo residenti in Austria devono presentare richiesta, entro il giorno precedente le elezioni in Italia, al Sindaco del Comune italiano nelle cui liste elettorali sono iscritti.
Tale procedura trova applicazione anche per gli elettori temporaneamente in Austria per studio o per lavoro e dei loro familiari conviventi che, pur avendo presentato richiesta per votare presso le sezioni elettorali in Austria, abbiano invece deciso di rientrare in Italia per il voto.

Per essere ammesso al voto, l’elettore dovrà presentare in Italia il certificato elettorale ricevuto all’indirizzo in Austria.

Se l’elettore non è in possesso del certificato elettorale, non potrà essere ammesso al voto in Italia. Nel caso in cui l’elettore residente o domiciliato in Austria non riceva il certificato elettorale al proprio domicilio e intenda recarsi in Italia a votare, dovrà mettersi in contatto con l’Ufficio elettorale della Cancelleria consolare dell’Ambasciata d’Italia a Vienna (elettorale.vienna@esteri.it) al fine di richiedere il duplicato.

È penalmente sanzionato il doppio voto:

  • chi vota per i candidati austriaci al Parlamento Europeo non potrà votare anche per quelli italiani, e viceversa;
  • chi vota per i candidati italiani presso le sezioni elettorali istituite all’estero dall’Ambasciata d’Italia a Vienna non potrà farlo anche presso le sezioni elettorali in Italia, e viceversa.

Nessuno può votare più di una volta nel corso delle stesse elezioni
Gli elettori in possesso di più cittadinanze di Paesi membri dell’Unione Europea possono esercitare il loro diritto di voto per i candidati di uno solo degli Stati di cui sono cittadini.


Riferimenti normativi
Legge 24 gennaio 1979 n. 18
Decreto-legge del 24 giugno 1994 n. 408 (convertito in Legge 3 agosto 1994, n. 483).

 


735