Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Legalizzazioni e traduzioni

 

Legalizzazioni e traduzioni

I documenti ufficiali austriaci (sentenze, certificati di stato civile, diplomi, ecc.) non necessitano di legalizzazione per essere fatti valere in Italia, in quanto è in vigore tra l’Italia e l’Austria una Convenzione del 1975 sull’esenzione dalla legalizzazione.

I documenti austriaci da far valere in Italia devono peraltro essere tradotti in Italiano (tranne per i formulari plurilingue dello stato civile previsti da altre Convenzioni internazionali) e la firma del traduttore deve essere legalizzata dall'Ambasciata (Cancelleria Consolare di Vienna), in quanto i traduttori giurati in Austria non sono considerati pubblici ufficiali.

La Cancelleria Consolare può legalizzare la firma soltanto dei traduttori che hanno depositato la loro firma:

Elenco dei traduttori giurati operanti in Austria (con firma depositata presso la Cancelleria Consolare di Vienna)

 

Contatti:
Cancelleria Consolare
Ungargasse 43
1030 Vienna
tel: 0043 1 713 56 71, fax: 0043 1 715 40 30
e-mail: consolato.vienna@esteri.it


142