Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

L’Ambasciatore

 

Giovanni Pugliese nasce a Sydney il 5 luglio del 1962 e nel 1986 si laurea in Scienze Politiche, indirizzo politico-internazionale, presso l’Università di Roma “La Sapienza”.

Entra in carriera diplomatica nel 1988 iniziando il suo percorso professionale presso la Direzione Generale per gli Affari Politici (Ufficio NATO). Il suo primo incarico all’estero è a Pechino da gennaio 1991 con le funzioni di Primo Segretario commerciale. Si trasferisce a Ginevra nel 1994 alla Rappresentanza Permanente presso le Organizzazioni Internazionali, dove segue in particolare i negoziati in ambito Organizzazione Mondiale del Commercio.

Nel 1998, rientrato alla Farnesina, presta servizio presso l’Ufficio ONU della Direzione Generale per gli Affari Politici, con un focus particolare sulla riforma del Consiglio di Sicurezza e sull’attività di peacekeeping.

Nel 2002 è destinato a Bruxelles alla Rappresentanza Permanente presso l’Unione Europea, dove segue questioni legate all’attività del Parlamento Europeo, nonché tematiche della cultura, telecomunicazioni ed energia ed infine i rapporti dell’Unione Europea con la Russia e con le ex Repubbliche sovietiche.

Nel 2006 si trasferisce a New York presso la Rappresentanza Permanente alle Nazioni Unite, dove coordina in particolare l’azione italiana nelle diverse Commissioni dell’Assemblea Generale.

Nel 2009 rientra alla Farnesina per svolgere le funzioni di Direttore disarmo e non proliferazione.

Nel gennaio del 2011 assume l’incarico di Vice Ambasciatore presso l’Ambasciata a Berlino.

Nel 2015 ritorna a Bruxelles come Rappresentante Permanente Aggiunto presso l’Unione Europea, responsabile diretto delle filiere dei Consigli Energia – Telecomunicazioni – Trasporti, Competitività – Industria – Ricerca, Cultura – Istruzione – Gioventù – Sport, Ambiente – Clima, Agricoltura – Pesca, Lavoro – Politiche sociali.

Nel 2018 rientra a Roma per prestare servizio come Consigliere Diplomatico del Ministro per lo Sviluppo Economico e del Lavoro e degli Affari Sociali.

Nel 2019 ritorna alla Farnesina con l’incarico di Capo del Servizio Stampa e portavoce del Ministro per gli Affari Esteri.

Da novembre 2020 a gennaio 2024 è Ambasciatore d’Italia ad Algeri.

Dal 20 febbraio 2024 è Ambasciatore d’Italia in Austria.

Nel 2019 è stato insignito del titolo di Commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica.